Caffè in ghiaccio vs Caffè alla leccese

caffè in ghiaccio con latte di mandorla
caffè in ghiaccio

Vecchia Locanda nel salento

Caffè in ghiaccio vs Caffè alla leccese

La storia di una tradizione che chi viene in vacanza nel salento non può non conoscere ed assaggiare.

“Un caffè per favore”. Tra storia e salentinità

Siamo al bar. “Un caffè per favore”.
“Espresso?” chiede il responsabile.
“In ghiaccio”.
Siamo di certo in Salento. A differenza del caffè freddo, il caffè in ghiaccio permette di gustare questa famosa bevanda proveniente dalle piante del centro America, conservandone, tutta la fragranza. A patto che il ghiaccio sia fresco.
Osservo dunque dall’addetto l’antica preparazione.

Inizia preparando un normale caffè espresso. Nel frattempo dispone in un bel bicchiere capiente, alcuni cubetti di ghiaccio, freschi freschi. Brrr!!!
“Zucchero?” mi chiede.
“Un cucchiaino e mezzo” decido di fare la sofisticata, di norma ne prendo due.
Dolcifica pertanto il mio espresso fumante nella tazzina mescolando con la quantità di zucchero richiesta, dunque versa la bevanda nel bicchiere e, dopo una breve e decisa mescolata, il mio caffè in ghiaccio è pronto sul banco.

 

 

Giusto un sorsetto …

E questa semplice pratica, e questa è storia.

Nell’immediato dopoguerra infatti (seconda guerra mondiale), Don Antonio Quarta, all’epoca produttore di ghiaccio, decide di acquistare un tostino manuale grazie al quale prepara la prima miscela per il caffè “Avio”. Il Bar Avio, punto di distribuzione che dopo 60 anni conserva la stessa posizione nel centro di Lecce, è il luogo pubblico di distribuzione che per primo nella zona utilizzerà la macchina a leva.
Assodato ciò, a metà del mio caffè pomeridiano, intercetto lo sguardo dell’addetto, e chiedo gentilmente l’aggiunta di qualche goccia di latte di mandorle. Caffè alla leccese oggi!
“Quant’è?”
Paghiamo ed usciamo.
“Grazie, buona giornata”.

Ricapitolando: una moka, una buona miscela, zucchero a piacere (o latte di mandorla per la versione alla Leccese), qualche cubetto di ghiaccio e la terrazzina di SOLE ROSSO a Marina di Alliste: gli ingredienti perfetti per un caffè in ghiaccio davvero indimenticabile.

Un ultima curiosità: se hai provato qualcosa di simile al caffè in ghiaccio in passato, avrai di certo soggiornato a Valencia. Gli spagnoli lo chiamano Cafè del Tiempo. Stessa tradizione, differente miscela e aroma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *